MUS.E – Museo dei Ragazzi

Logo Museo dei Ragazzi

Da più di vent’anni MUS.E si occupa di accogliere e accompagnare gli studenti di ogni ordine e grado nei musei della città di Firenze (Museo di Palazzo Vecchio, Palazzo Medici Riccardi, Museo Novecento, complesso di Santa Maria Novella, Museo Stefano Bardini, Fondazione Salvatore Romano presso Santo Spirito, Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine, complesso delle Murate, Parco di Villa Strozzi, centro storico fiorentino Patrimonio Mondiale).

Per questo anno scolastico – insieme al Comune di Firenze e alla Città Metropolitana – abbiamo pensato a un’offerta che coniughi le nostre tradizionali proposte, amatissime da classi e insegnanti, a novità legate alle mostre temporanee, agli atelier d’arte e ai percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.
I docenti troveranno, quindi, oltre all’offerta ormai classica, alcune attività completamente nuove dedicate da un lato alle esposizioni che verranno inaugurate tra il 2023 e il 2024 a Palazzo Vecchio, Museo Novecento e Palazzo Medici Riccardi, dall’altro due proposte per le scuole secondarie di secondo grado e i percorsi per le competenze trasversali, grazie ai quali i ragazzi possono entrare in contatto con il mondo dei beni culturali e con le professionalità che gli ruotano intorno.
Concludiamo chiedendovi come sempre un aiuto: i vostri suggerimenti, le vostre critiche e i vostri consigli ci sono preziosi. Scriveteci… per disegnare insieme le proposte future.
Vi aspettiamo a braccia aperte in museo!

Il Presidente 
Matteo Spanò 

Percorsi educativi

56 Progetti
Cod. 230 – Intorno al porcellino

Un racconto animato per conoscere storia della scultura bronzea tardo cinquecentesca esposta al Museo Stefano Bardini, così famosa ma poco conosciuta

Cod. 231 – Lo stemma dei Medici

Alla scoperta dello stemma dei Medici e delle tante storie ad esso connesse

Cod. 232 – Un cavallo va al museo

Incontro narrativo e sensoriale al nido con esperienza artistica finale, visita interattiva e sensoriale al Museo Novecento

Cod. 233 – Animali di pietra

Racconto animato e interattivo che porterà alla conoscenza della Fondazione Romano e dei suoi abitanti di pietra

Cod. 234 – Un enorme e meraviglioso palazzo

Visita virtuale (polisensoriale) narrativa di Palazzo Vecchio (con operatore Muse all’asilo nido), visita sensoriale e narrata nel Museo

Cod. 235 – Un chiostro grande come un giardino

Un percorso interattivo alla scoperta di Santa Maria Novella, delle storie che vi sono dipinte, delle sue diverse funzioni nel corso dei secoli

Cod. 236 – Com’è fatta una bicicletta

Racconto animato e interattivo che porterà alla conoscenza dei segreti della bicicletta e delle avventure degli anni d’oro del ciclismo eroico

Cod. 237 – L’anello di Luisa

Un percorso multisensoriale per esplorare gli aspetti naturali, storici, architettonici che caratterizzano il parco di Villa Strozzi

Cod. 238 – Una fiaba fatta d’arte

Una narrazione fantastica introduce la figura di Alberto Della Ragione e di alcuni “personaggi” che popolano le opere del Museo Novecento

Cod. 239 – Lo scoppio del carro

Percorso narrativo e multisensoriale che vuole permettere ai più giovani di scoprire le radici dello scoppio del carro, tradizione millenaria della domenica di Pasqua

Cod. 240 – Alla scoperta della Firenze romana

Un percorso in città per raccontare com’era la Firenze romana, confrontandola con l’aspetto e le funzioni della città attuale

Cod. 241 – Aria, acqua, terra, fuoco: i quattro elementi del mondo

Un percorso in città per raccontare com’era la Firenze romana, confrontandola con l’aspetto e le funzioni della città attuale

Cod. 243 – Alla scoperta della Firenze medievale

Un percorso in città per raccontare com’era la Firenze medievale, confrontandola con l’aspetto e le funzioni della città attuale

Cod. 244 – Vita quotidiana in Santa Maria Novella

Un’occasione per immaginare e ricostruire la vita, le regole, l’orario e le mansioni dei frati domenicani del XIII secolo

Cod. 245 – Visita in Santa Maria Novella

La storia dei domenicani e i suoi legami con le vicende del convento e con la partecipazione attiva della cittadinanza