Cod. 194 – La storia siamo noi

Stato progetto: chiuso Sede: scolastica

Si può rivivere la caduta dell’ Impero Romano in dieci minuti? Salpare per le Indie senza muoversi dalla classe? Vivere la Rivoluzione Francese senza perdere la testa?
“La storia siamo noi” trasforma la storia in un’esperienza teatrale da vivere in classe, un gioco formativo condiviso.
Il gioco è una costante della storia dell’ uomo: è un modo di imparare, generare relazioni. Anche il teatro funziona così, tanto che in alcune lingue si usa lo stesso verbo per recitare e giocare.
In questa esperienza il gioco del teatro diventa strumento per trasformare le nozioni trasmesse dai libri di testo in esperienze da vivere in classe. Il gruppo classe sarà accompagnato nella messa in scena, con una modalità rapida e divertente quasi cinematografica: copioni alla mano, avranno pochi minuti per immedesimarsi nell’evento scelto.

Obiettivi

Con questa esperienza l’Associazione inQuanto teatro intende lavorare a diversi obiettivi in parallelo:

  • Da un punto di vista civico, obiettivo primario è l’integrazione del gruppo classe: ogni componente ha un ruolo e una funzione all’interno della scena corale.
  • Obiettivo didattico è l’elaborazione e la memorizzazione di nozioni storiche sotto forma di esperienze condivise. Il coinvolgimento emotivo e fisico sono dei potenti attivatori della capacità mnemonica.
  • Da un punto di vista generale, il progetto intende promuovere uno sguardo diverso verso la struttura scolastica (che diventa location della scena) e l’esperienza in classe, mettendo linguaggi e risorse proprie dell’arte al servizio della didattica.

Per le classi

Il percorso si articola in un ciclo di 3 incontri da 2 ore ciascuno a cadenza settimanale in orario scolastico.

Struttura degli incontri:

  • I parte – spiegazione e consegna dei personaggi e assegnazione degli obiettivi.
  • II parte – messa in scena dell’evento storico. La classe sarà guidata dai due attori/moderatori che dirigeranno l’azione scenica.
  • III parte – restituzione finale dell’esperienza, dove si riepilogheranno i temi affrontati dialogando sui contenuti didattici e concettuali dell’evento storico affrontato, creando collegamenti con il presente.

Durante i tre incontri con la classe è consigliata la presenza di almeno un insegnante.

Sede scolastica
Periodo novembre/maggio 


Per gli insegnanti

Agli insegnanti è dedicato un incontro introduttivo e un momento di relazione finale.

  • Nel primo momento gli operatori registreranno le caratteristiche e le problematiche presenti nella comunità classe in modo da selezionare cartelli, attività e argomenti a loro giudizio più utili.
  • Nel secondo appuntamento, forniranno agli insegnanti una relazione sui progressi osservati negli alunni e sull’esito dell’esperienza.

Sede scolastica o on-line
Periodo novembre/dicembre

Entro due settimane dalla conclusione del laboratorio, gli operatori artistici dell’Associazione realizzeranno un report scritto per ogni classe partecipante, in modo da condividere con i docenti le proprie annotazioni circa i progressi, le potenzialità e le eventuali problematiche della comunità classe e dei singoli partecipanti.

La realizzazione di materiali fotografici avverrà secondo le indicazioni degli insegnanti, se riguarderà anche i partecipanti, mediante la produzione di liberatorie di consenso informato rilasciate ai genitori.

Alla fine del laboratorio si prevede la realizzazione di un breve video originale, per ciascuna classe, che a conclusione del percorso sarà condiviso con le insegnanti e le famiglie.

Contatti

Referente
Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze – Direzione Istruzione
Ufficio Progetti Educativi e Comunicazione
Telefono 055 2625695  E-mail  info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Partner
InQuanto Teatro
Via Brunetti 18, 50133 Firenze
Telefono 3396781785
Web www.inquantoteatro.it
E-mail inquantoteatro@gmail.com

Progetto precedente