Progetto Invent_Arti

News

Più di 300 bambini delle scuole fiorentine hanno dato vita sul palcoscenico del Teatro Everest agli spettacoli conclusivi del progetto “Invent_Arti” uno dei percorsi formativi presentato nelle “Chiavi della città” dell’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze.

Il progetto presentato dall’Associazione Il Paracadute d’Icaro coinvolge una Rete di istituzioni fiorentine composta dal Conservatorio Luigi Cherubini, dal Museo Marino Marini, dal Teatro Everest e intende avvicinare i ragazzi e i bambini alle arti, al teatro e alla musica per favorire la loro crescita culturale, stimolandone sensibilità e capacità creative attraverso il progetto Rete Arti Invent_Arti, il valore dei linguaggi multidisciplinari.

In questa edizione sono stati coinvolti i bambini della 5 sezioni delle Scuole per l’infanzia Ximens   con 5 sezioni, una sezione della scuola Cassuto, tre sezioni della scuola Bechi, una delle Beata De Mattias e le 5 sezioni della scuola infanzia Stefani che si alterneranno sul palcoscenico del Teatro tutte le mattine fino al 16 maggio.

Il progetto Invent_Arti offre alle scuole una proposta mirata, ?nalizzata ad avvicinare i bambini al mondo e al gioco dell’arte e dei mestieri dello spettacolo attraverso il vedere, il dipingere, l’ascoltare, il parlare e il fare, chiedendo loro di creare una Favola in Musica , in un percorso articolato e creativo che prevede più attività.

Il percorso ha avuto inizio da un incontro delle classi al Museo Marino Marini dove, grazie a una visita guidata impostata come una sorta di caccia al tesoro, sono state scelte alcune opere/sculture per l’elaborazione delle storie che i bambini hanno inventato in classe nel percorso teatrale condotto da un operatore dell’associazione Il Paracadute di Icaro che ha aiutato i bambini a trascrivere la loro storia in linguaggio teatrale. Durante il laboratorio sono stati creati i disegni ispirati alla storia che sono poi stati usati per creare le scenogra?e alla rappresentazione finale.

L’atelier artistico è stato supportato da Caran d’Ache, ditta svizzera produttrice di eccellenti materiali per le belle arti, per il disegno, nota soprattutto per le celebri matite colorate con il Cervino sulla scatola, matite che sono passate per le mani dei bambini di tutto il mondo.

Caran d’Ache ha donato un kit di matite a ciascuna classe da utilizzare nel laboratorio artistico per sperimentare alcune tecniche del colore. La caratteristica di queste matite è la loro proprietà acquerellabile che permette al bambino di esprimere la sua creatività nelle realizzazione dei disegni   utilizzati nelle scenografie delle rappresentazioni teatrali.

Il Conservatorio Luigi Cherubini ha messo a disposizione musicisti e compositori che si sono recati nelle classi, inventando insieme le musiche adatte per le rappresentazioni che poi sono eseguite dal vivo al teatro nello spettacolo ?nale che si svolge al Teatro Everest.. In occasione della settimana delle rappresentazioni tutti i disegni dei bambini sono esposti in una mostra sempre al Teatro Everest.

Menu