Cod. 105 – Energie della Terra: il geotermico

Stato progetto: chiuso A pagamento Sede: esterna

La geotermia è la maggiore fonte di energia elettrica a livello regionale ed ha applicazioni anche in ambito agricolo ed industriale e nel settore turistico e del tempo libero.
Scoprire come funziona questa energia rinnovabile e che ruolo ha nelle nostre città e nei nostri stili di vita.

Nel corso dell’uscita didattica, le classi partecipanti, potranno toccare con mano e vedere con evidenza i principi scientifici della geotermica, le sue applicazioni tecnologiche e produttive, visitare un territorio che fin dai tempi più antichi è stato vocato al termalismo e che successivamente ispirò Dante per l’aspetto complessivo dell’inferno che emerge dalla “Divina Commedia”.

Obiettivi

Il progetto punta a far conoscere una realtà poco conosciuta, eppure fortissima, come quella della produzione di energia elettrica rinnovabile da fonti geotermiche.

  • Conoscere come viene prodotto il 30% dell’energia elettrica in Toscana che tutti noi utilizziamo a casa, a scuola e nei luoghi di lavoro.
  • Capire cos’è la geotermia e perché essa può essere utilizzata per produrre energia a livello nazionale, oppure per risparmiare energia a livello di comunità, condominio o singola abitazione.
  • Comprendere che produrre energia da una fonte di energia rinnovabile, significa abbattere sensibilmente le emissioni di CO2 responsabili del cambiamento climatico.
  • Conoscere il territorio dove si svolge l’attività di produzione geotermica con le sue particolarità paesaggistiche e naturalistiche.
  • Apprezzare la qualità della vita e le risorse che sono associate alla risorsa geotermica.

Per le classi

Un’uscita didattica di un’intera giornata.

Dettagli attività:

a) Panoramica sul territorio geotermico;

b1) visita ad un’azienda geotermica del settore agricolo;
oppure:
b2) visita interattiva al museo della geotermia;

c) trekking nella zona di transizione geotermica, con esperienza scientifica sul campo.

A brevi momenti introduttivi, seguono momenti in cui la classe sarà calata, in un caso nella realtà di un’azienda che produce alimenti in un luogo dove ciò sarebbe normalmente impossibile, nell’altro nella scoperta interattiva dei principi cha sono alla base della geotermia.

Si prosegue con un trekking dove l’impegno fisico per attraversare a piedi il territorio, si alterna a momenti di laboratorio ludico sul campo per l’osservazione diretta della natura e l’esperienza empirica come chiavi di accesso a principi apparentemente inspiegabili.

Linguaggio, durata e articolazione verranno calibrati in relazione all’età e alle conoscenze degli studenti della classe.

Attività facoltative abbinabili:
– visita dimostrativa al pozzo geotermico (fattibile tutto l’anno);
– visita e bagno in una piscina termale geotermica (accessibile solo nei mesi di maggio, giugno; necessario portare la cuffia e le ciabatte).

Sede uscita didattica da scegliere tra:
– Az. Agricola geotermica – Località San Marco – Radicondoli (SI);
– Museo della Geotermia – Larderello (PI);
– Parco delle Biancane – percorso attrezzato tra Monterotondo M.ma (GR)/Sasso Pisano (PI)]
Costo attività principale euro 300,00 a classe;
Costo attività facoltative abbinabili:
– euro 2,00 ad alunno per la visita al pozzo geotermico;
– euro 6,00 ad alunno per la visita e bagno al biolago geotermico.
Nota bene: tali costi vanno intesi come costi aggiuntivi a carico dei partecipanti, qualora la classe/i richiedano che queste opzioni vengano attivate. Non è possibile attivarle solo per alcuni componenti della classe partecipanti e per altri no. In ogni caso le opzioni desiderate dovranno essere segnalate dall’insegnante referente e concordate.
Periodo:
– ottobre/giugno (per l’attività principale);
– ottobre/giugno (se si vuole aggiungere l’attività facoltativa: visita al pozzo geotermico);
– maggio/giugno (se si vuole aggiungere l’attività facoltativa: visita e bagno in una piscina termale geotermica).


Per gli insegnanti

Per meglio programmare le attività viene proposto un incontro in presenza o su piattaforma on-line (preferibile per facilità organizzativa e logistica a cui tutti possano partecipare).

L’obiettivo dell’incontro sarà quello di definire nel dettaglio le esigenze didattiche delle classi partecipanti, di acquisire proposte e/o necessità degli insegnanti, anche in relazione all’età degli studenti e al curricolo scolastico previsto per la classi partecipanti.

Periodo ottobre/novembre
Sede in presenza o on-line

Manufatto risultato dell’esperimento empirico condotto durante la passeggiata.

Contatti

Referente
Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze – Direzione Istruzione
Ufficio Progetti Educativi e Comunicazione
Telefono 055 2625695  E-mail  info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Partner
Eta Beta Associazione APS

Via Alessandro Volta, 34-38 Castelfiorentino (FI)
Telefono
0571 1553481
Web
www.etabetaps.org
E-mail
iniziativespeciali@etabetaonlus.org