Premiati nel Salone dei Cinquecento i partecipanti del XIII concorso ‘Chi scrive, chi legge’

News

chi_scrive_chi_legge_1Il pomeriggio di giovedì 3 maggio si è svolta nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, gremito di bambini e genitori, la premiazione di ‘Chi scrive, chi legge’, il concorso letterario rivolto alle scuole di Firenze e provincia che quest’anno festeggia il suo XIII compleanno. Il tema proposto per questa edizione è quello del viaggio che è stato sviluppato nei suoi diversi aspetti: il viaggio nella realtà o nella fantasia o tra paesaggi mai visti; il viaggio della speranza o dei ricordi; il viaggio sognato e quello già passato; il viaggio degli incontri o quello solitario; il viaggio che separa e quello che ritrova; il viaggio fuori e dentro di noi; il viaggio ben organizzato e quello rocambolesco, tranquillo o d’avventura.

L’iniziativa è nata all’interno l’Istituto comprensivo Ghiberti e si è poi allargata grazie alla collaborazione dell’assessorato all’educazione e dell’ufficio scolastico regionale. Quest’anno hanno collaborato gli studenti del liceo scientifico Rodolico di Firenze e dell’istituto Russell-Newton di Scandicci.

Un centinaio le classi partecipanti di una trentina di scuole del Comune e della provincia di Firenze, ma anche da Pieve Santo Stefano (Arezzo).

chi_scrive_chi_legge_2Questi gli istituti premiati: l’asilo nido Colombo (Firenze); le scuole dell’infanzia Agnesi, Daddi, Locchi e Niccolini (Firenze), Marciola e San Colombano (Scandicci); le primarie Agnesi, Calvino, Don Minzoni, Anna Frank, M.L. King, Montagnola, Niccolini (Firenze), Dino Campana, Pertini, Pettini, Sacro Cuore, Toti, San Vincenzo a Torri (Scandicci), Dante Alighieri, Don Milani, La Massa (Rignano sull’Arno) e Salvetti (Pieve Santo Stefano); le secondarie di primo grado Beato Angelico, Carducci, Ghiberti, Gramsci, Papini, Pirandello, Centro Giufà, C.T.P. Beato Angelico (Firenze), Renato Fucini (Montesertoli), Nievo (San Casciano), Buonarroti (Pieve Santo Stefano). Alla premiazione erano presenti, tra gli altri, l’assessore all’educazione Rosa Maria Di Giorgi, il presidente del Quartiere 4 Giuseppe D’Eugenio e la poetessa Caterina Trombetti, Eleonora Amatucci, coordinatrice del progetto, e Alessandra Buyet, presidente Unicef-Firenze.

«La scuola, a Firenze e nel resto del territorio – ha sottolineato l’assessore all’Educazione Rosa Maria Di Giorgi – offre tante opportunità, come il concorso ‘Chi scrive chi legge’ agli alunni ma anche ai genitori. La nostra è una scuola che accoglie bambini di tante nazionalità diverse: è un bell’acquerello, un insieme di cuori, anime e intelligenze. Attraverso la scuola vogliamo rendere la città, tutti insieme, sempre più ricca e più grande». (Comunicato dell’ufficio stampa on-line di Palazzo Vecchio)

Menu