Cod. 370 – Zeffirelli racconta

Percorso: Linguaggi visivi, Musica Teatro Danza e Multimediale

Alla scoperta dei linguaggi dello spettacolo: teatro, opera e cinema

Descrizione

Il progetto si articola in due fasi: una visita interattiva al Museo Zeffirelli, seguita da un laboratorio in cui i ragazzi, attraverso i loro elaborati, forniranno una propria visione di uno spettacolo immaginario.

Obiettivi
  • Scoprire i diversi linguaggi dei vari generi spettacolari: teatro di prosa, opera lirica e cinema;
  • capire come dietro l’allestimento di uno spettacolo teatrale o la realizzazione di un film si celi un lavoro che coniuga creatività e studio per giungere dall’analisi del testo drammaturgico e della musica fino alla messinscena, sempre tenendo conto delle necessità tecniche della realizzazione;
  • apprendere i principali elementi che concorrono alla realizzazione di uno spettacolo, a qualunque genere esso appartenga: la drammaturgia (soggetto, testo e, per il cinema, sceneggiatura), l’interpretazione (regia, recitazione e/o canto), la resa visiva (scene e costumi e, per il cinema, storyboard e fotografia);
  • comprendere l’importanza di una metodologia di lavoro basata su una rigorosa documentazione storica e artistica;
  • capire come il teatro e il cinema mettano in relazione discipline diverse tra loro come l’arte, la letteratura e la musica.

Referente  

Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze – Direzione Istruzione Servizio Attività Educative e Formative

Ufficio Progetti Educativi e Comunicazione

Contatti

Telefono  055 2625739
E-mail  info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Per le classi
  • L’attività si sviluppa in due diversi momenti:
    • Prima fase: visita interattiva del Museo, durante la quale i ragazzi verranno invitati a riflettere sulla complessità dei diversi elementi che concorrono alla realizzazione di un lavoro per il teatro o per il cinema; illustrazione dei diversi allestimenti di Zeffirelli per il teatro di prosa, per il teatro d’opera e delle sue realizzazioni cinematografiche, con la spiegazione di che cos’è uno storyboard; visione guidata al video che illustra i molteplici campi dell’attività di Zeffirelli in ambito teatrale e cinematografico; ascolto delle idee espresse dai ragazzi.
    • Seconda fase: si svolge in un’aula attrezzata per la didattica, dove i ragazzi svolgeranno le seguenti attività: elaborazione personale delle emozioni e delle informazioni acquisite nel corso della fase precedente; scelta e studio di una sequenza del video; illustrazione di un episodio tratto da un film prescelto in base alla propria immaginazione, attraverso la resa grafica, realizzando così una visione personale dei personaggi (costumi) e dell’ambiente (scenografia), o una “vignetta” del propria storyboard ideale, oppure attraverso la scrittura, realizzando una piccola sceneggiatura della sequenza prescelta.

Sede Museo della Fondazione Franco Zeffirelli
Periodo novembre/maggio
Costo 8€ ad alunno


Per i docenti
  • Un incontro di presentazione in due fasi: una visita di un’ora seguita da un laboratorio di un’ora e mezza, per una durata complessiva di 2 ore e 30 minuti

Sede Museo della Fondazione Franco Zeffirelli
Periodo novembre/maggio, tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 9:30 alle 12:00

In caso di restrizioni sanitarie il percorso potrà tenersi in Didattica Integrata secondo le seguenti modalità:

Qualora la situazione sanitaria non rendesse possibile effettuare la seconda fase laboratoriale in presenza, è stata prevista la realizzazione del percorso educativo anche in modalità di didattica a distanza.

Partner
Fondazione Zeffirelli

Contatti

Fondazione Franco Zeffirelli Onlus.
Piazza San Firenze 5, Firenze.
Web www.fondazionefrancozeffirelli.com
Telefono 055 281038
E-mail education@francozeffirelli.com

Tag Progetto

Menu