Cod. 56 – La scuola va in scena!

Raccontare la scuola attraverso il tempo e le culture

Progetto gratuito per la classe soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte

Destinatari Scuola primaria classi 2e,3e, 4e e 5e; Scuola secondaria di 1° grado
Referente Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze, Direzione Istruzione – Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi, tel. 055 2625645
Progetto proposto da Associazione Culturale Tri-boo, in collaborazione con la Direzione Istruzione – Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi
Sede via Pisana 467, Firenze
Telefono 392 9407270
Web/e-mail info@triboo.org

Obiettivi
Il laboratorio propone un percorso di riflessione e di riscoperta del “luogo” più frequentato, amato e temuto dai bambini… la scuola stessa! A partire da una discussione in classe circa le opinioni, le storie, i suggerimenti e le critiche dei bambini sulla scuola di oggi, allargheremo l’orizzonte confrontandola con quella dei loro genitori e nonni grazie a interviste svolte dai bambini stessi. Questi materiali andranno a formare la base di partenza per la creazione di un piccolo spettacolo teatrale in cui passato e presente verranno messi a confronto.
I principali obiettivi sono:

  • Invitare i bambini a riflettere sulla loro quotidianità, trovando differenze e similitudini con il passato e incoraggiando la curiosità nei riguardi di altri paesi e culture
    Favorire lo scambio intergenerazionale attraverso la comunicazione e la trasmissione reciproca di saperi emotivi, cognitivi e narrativi.
  • Sviluppare la consapevolezza dell’importanza dello studio e della cultura in quanto parte integrante della crescita personale e sociale di ogni individuo
    Stimolare l’espressività e la creatività attraverso l’utilizzo della metodologia teatrale.

Metodologia adottata
ll laboratorio si basa su tre fasi: confronto e discussione di gruppo sul tema della scuola, raccolta delle interviste alle famiglie, rielaborazione delle storie e costruzione dello spettacolo teatrale. Per le prime due fasi utilizzeremo i principi di base della metodologia dello storytelling e dell’ascolto attivo. Da un punto di vista pedagogico e didattico lo storytelling rappresenta uno strumento naturale attraverso il quale comunicare efficacemente contenuti, emozioni, intenzionalità e contesti. A questo si affianca il metodo dell’ascolto attivo, che prevede la sospensione del giudizio, la cooperazione e la comprensione dell’altro. Il laboratorio prevede inoltre l’utilizzo di esercizi e attività appartenenti al linguaggio teatrale, una metodologia inclusiva che permette la partecipazione attiva dei bambini e incoraggia l’integrazione. Gli operatori potranno proporre altri materiali didattici di supporto (foto, racconti) anche a seconda dell’età dei bambini.

L’iniziativa è così articolata
Per gli insegnanti
Prima dell’inizio del laboratorio si terrà un incontro preparatorio con gli insegnanti della classe, che normalmente si tiene in orario pomeridiano presso la sede scolastica. Questo primo incontro servirà a chiarire agli insegnanti i contenuti e le metodologie del progetto, ad accogliere eventuali suggerimenti per una migliore pianificazione dell’attività e a stilare il calendario degli incontri.
Sede da definire
Periodo dicembre
Orario da concordare

Per le classi
Il progetto prevede undici incontri in sede scolastica, i primi tr di un’ ora ciascuno, gli altri sei da un’ora e mezza, un incontro di presentazione con gli insegnanti e una lezione aperta finale rivolta alle famiglie, se ritenuto idoneo dalla classe e dai docenti.
I primi due incontri verranno dedicati alla presentazione della classe con giochi teatrali e discussione sul tema della scuola in preparazione delle interviste ai propri familiari. Durante il terzo e il quarto incontro leggeremo in cerchio a voce alta le interviste e le commenteremo, cercando di trovare analogie e differenze tra la scuola di un tempo e quella conosciuta dai bambini di oggi. Gli altri cinque incontri saranno incentrati sulla preparazione della lezione aperta organizzando e interpretando il materiale, integrandolo con le riflessioni e le idee della classe emerse durante il laboratorio. Insieme ai bambini costruiremo brevi dialoghi e sketch teatrali accompagnati da momenti corali.
Sede istituto scolastico
Periodo da gennaio a maggio
Orario da concordare con gli insegnanti

Documentazione
E’ prevista la realizzazione di una lezione aperta conclusiva alla presenza delle famiglie. Il laboratorio sarà documentato tramite fotografie o video (previa acquisizione delle liberatorie per la privacy) che verrà messo a disposizione del Comune.

Indicazioni particolari
Il percorso laboratoriale e l’evento finale verranno realizzati in sede scolastica: auditorium, aule vuote o palestre.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Menu