Cod. 22 – Tasse!!? Ce le racconta il commercialista

Il concetto di legalità fiscale spiegato ai cittadini di domani.

Progetto gratuito per la classe soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte
 
Destinatari: Scuola primaria (classi 4° e 5°)
Referente Direzione Istruzione del Comune di Firenze, Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi, tel. 055 2625695
Progetto predisposto da:   Fondazione dei Dottori Commercialisti ed esperti contabili di Firenze in collaborazione con l’Assessorato all’Educazione – Comune di Firenze
Sede viale Spartaco Lavagnini 42
telefono 055 3910930
web/e-mail www.fdcec.fi.it ; tasseascuola@gmail.com

Mediante un modulo composito in cui sono presenti un cartone animato, la proiezione di tavole illustrate e l’interazione continua tra due commercialisti (sempre in coppia mista, un uomo e una donna) e i bambini, il percorso formativo parte dal concetto di Stato come comunità organizzata, illustra i principi fondamentali della Costituzione, e con una metodologia basata sul coinvolgimento continuo, porta i “cittadini in erba” a prendere coscienza dei loro diritti e dei loro doveri in quanto membri di una società civile: “lo Stato siamo noi”.
Nell’arco di un’ora in classe si evidenzia l’importanza dei principi di legalità, di equità, e di solidarietà, stabiliti dall’art. 53 della Costituzione, affinché la Comunità-Stato possa funzionare correttamente. In maniera molto semplice vengono esposti i concetti di reddito, di patrimonio e di consumo.

E’ richiesta la collaborazione degli insegnanti nella predisposizione dei dati anagrafici (nome cognome e classe) degli studenti partecipanti.

Obiettivi:

  •   Stimolare la curiosità dei giovani studenti su argomenti apparentemente lontani dalla loro conoscenza con un approccio culturale positivo verso la fiscalità e più in generale verso il rispetto delle regole
  • Far comprendere il concetto di legalità fiscale ai cittadini di domani
  • Attraverso la illustrazione dei diritti dei cittadini capire quali sono i doveri, e comprendere perché c’è bisogno che ciascuno di noi faccia correttamente la propria parte quando si tratta di versare i tributi.

Metodologia adottata:

Sottolineando il rapporto esistente tra le entrate e le uscite pubbliche si pone l’accento sul rispetto dei beni pubblici in quanto “beni comuni” anziché “beni di nessuno”, lanciando infine un messaggio di cittadinanza attiva: è importante imparare il rispetto reciproco tra tutti i membri della Comunità Civile partendo dai banchi di scuola per diventare buoni cittadini e vigilare già da piccoli, ricorrendo all’aiuto delle Istituzioni, affinché i soldi acquisiti con le tasse vengano spesi nella maniera corretta evitando sprechi e spese inutili.
Attraverso la comprensione dei benefici derivanti dal godimento dei diritti civili si portano i bambini a capire cosa sono le Tasse, i motivi per cui sono importanti, perché è giusto pagarle, e le conseguenze dell’evasione fiscale che danneggia tutta la comunità, a cominciare proprio da chi ha un lungo futuro davanti a sé.

 L’iniziativa è così articolata:

Per le classi
Un incontro in classe di un’ ora
Sede: presso le scuole possibilmente con  Lim o proiettore
Periodo: scolastico
Orario: da concordare

Documentazione: Alla fine della lezione ad ogni singolo alunno viene consegnato un libretto che riepiloga tutti i concetti esposti e contiene l’attestato personalizzato di partecipazione alla lezione di educazione alla legalità fiscale.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu