Cod. 111 – Stare bene in classe

Migliorare le competenze emotive/affettive dei bambini

Progetto gratuito per la classe soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte

Destinatari Scuola primaria
Referente
Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze, Direzione Istruzione- Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi tel. 055 2625691
Progetto proposto da Associazione C.E.T.R.A. in collaborazione con Direzione Istruzione- Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi
Sede Associazione C.E.T.R.A., Via Masini 42, Castelfiorentino (Fi)
Telefono 370 1149658 / 3701149658 Sabrina Bartali
Web/e-mail  www.associazionecetra.itinfo@associazionecetra.it

Obiettivi
Il Progetto ”Stare bene…in classe” si colloca all’interno di un percorso che intende porre al centro dell’attenzione le abilità o competenze psico-sociali centrali per la promozione della salute e del benessere dei bambini. Nel biennio saranno affrontate e approfondite le emozioni di base (gioia, rabbia, tristezza, sorpresa, paura, disgusto e disprezzo) attraverso letture, gioco, rappresentazioni artistico- pittoriche. Dalla classe terza si lavorerà maggiormente con le emozioni morali ( colpa, vergogna, orgoglio, ecc.) privilegiando momenti di scambio e confronto tra i bambini/e, oltre alle drammatizzazioni, l’espressione corporea e l’utilizzo di giochi cooperativi, legati a quella specifica età.
Come obiettivi specifici ci proponiamo di:

  • conoscere e riconoscere le diverse emozioni;
  • sviluppare la capacità di elaborare le proprie emozioni correlandole alle situazioni concrete che le hanno evocate;
  • comprendere il perché determinate situazioni possono evocare specifici vissuti emotivi;
  • sviluppare la capacità di verbalizzare i propri stati d’animo;
  • sviluppare le capacità empatiche riconoscendo, comprendendo e rispettando le emozioni altrui;
  • acquisire l’abilità di riflessione sulle emozioni proprie ed altrui per attuare risposte adeguate e funzionali;
  • stimolare la condivisione e cooperazione tra pari.

Metodologia adottata
La metodologia adottata sarà di tipo laboratoriale, dove il laboratorio incoraggia la sperimentazione e la progettualità, coinvolgendo gli alunni nel pensare, realizzare e valutare le attività vissute attraverso la condivisione e la partecipazione attiva con gli altri. Il laboratorio emotivo ha lo scopo di far acquisire consapevolezza delle proprie emozioni.
Attraverso gli incontri il bambino sarà guidato nel controllo degli impulsi emotivi e nella gestione degli stessi, senza reprimerli, in modo da favorire le relazioni interpersonali.
Saranno utilizzati strumenti vicini al linguaggio e al mondo del bambino, quali il gioco, la drammatizzazione, l’espressione corporea, l’uso di materiali artistici, filmati e storie. La partecipazione dei bambini alle attività sarà stimolata sia da momenti individuali che in piccolo e grande gruppo.

L’iniziativa è così articolata
Per gli insegnanti
Un incontro per presentare il percorso e le attività in classe tenendo conto che è necessario conoscere la classe per calibrare gli interventi
Sede Direzione Istruzione, via Nicolodi 2, Firenze
Periodo dicembre
Orario 17:00

Per le classiì
Cinque incontri della durata di due ore.
Ciascun incontro sarà caratterizzato da una prima fase di conoscenza e consolidamento della competenza emotiva, cui seguirà la fase centrale di attività/laboratorio legato alle emozioni per finire con un momento finale di chiusura dell’incontro. L’ultimo incontro sarà dedicato alla condivisione di gruppo del percorso fatto e alla somministrazione di un questionario di valutazione e gradimento.
Nel primo biennio si affronterà e approfondirà la conoscenza delle emozioni di base (gioia, rabbia, tristezza, sorpresa, paura, disgusto e disprezzo) attraverso letture, gioco, rappresentazioni artistico-pittoriche.
Nel triennio si lavorerà sulle emozioni morali (colpa, vergogna, orgoglio, etc.) privilegiando momenti di scambio e confronto tra i bambini, drammatizzazioni, espressione corporea e giochi cooperativi e costruzione di storie di gruppo.
Sede  scolastica
Periodo da gennaio ad aprile
Orario da concordare

Indicazioni particolari
Ogni classe realizzerà cartelloni, disegni, storie che rimarranno nell’aula durante lo svolgimento del percorso.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu