Cod. 329 – Lo stupore a km 0

Storie per educare lo sguardo, per guardare oltre le apparenze

Progetto gratuito per la classe soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte

Destinatari Scuola secondaria di 1° grado
Referente  Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze, Direzione Istruzione –  Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi, tel. 055 2625691
Progetto proposto da Biblioteca Filippo Buonarroti in collaborazione con Direzione Istruzione –  Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi
Sede Biblioteca Filippo Buonarroti, Viale Guidoni 188, Firenze
Telefono 055 432506 Emilio Penni
Web/e-mail biblioteche.comune.fi.it/biblioteca_filippo_buonarroti / bibliotecabuonarroti@comune.fi.it

Leggere il mondo come se fosse un grande libro illustrato. Perdersi nei dettagli, nelle piccole cose, per andare a scoprire i nuovi mondi che si aprono quando decidi di guardare, guardare un uovo fritto, una forcina per capelli, una caffettiera… e da lì partire verso storie inaspettate

Obiettivi

  • stimolare a riguardare la realtà circostante;
  • educare lo sguardo alimentando l’immaginazione e raccontare nuovi percorsi di narrazione.

L’iniziativa è così articolata
Per le classi
Lettura ad alta voce di albi illustrati; a seguire (nella seconda parte) esercizi di immaginazione e creazione di storie nascoste nei segreti del quartiere e degli oggetti, attraverso il supporto di fotografie scattate dai ragazzi e dalle ragazze con lo smartphone. Le storie possono scaturire da una caffettiera, un mazzo di chiavi, un foglio di carta e altri oggetti comuni che portiamo nelle tasche di tutti i giorni, ma anche dalle foglie, dai sassi, dalle strade, dai muri.
In collaborazione con Raffaella Di Salvatore, Associazione SottoSopra.
Sede Biblioteca Filippo Buonarroti, Viale Guidoni 188, Firenze
Periodo da novembre a maggio
Orario da concordare con le classi, preferibilmente il giovedì dalle 9:00 alle 12:00

Indicazioni particolari
E’ necessario che i ragazzi abbiano lo smartphone (anche uno per più ragazzi, non necessariamente uno a testa) per fare delle foto che serviranno per la seconda parte del laboratorio.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu