Cod. 205 – Libro in azione

Studiare col corpo per sviluppare la capacità di capire e commentare un testo

Progetto gratuito per la classe soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte

Destinatari: scuola secondaria di 1° grado
Referente: Direzione Istruzione del Comune di Firenze, Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi, tel. 055 2625695
Progetto predisposto da: ADARTE Associazione Danza Arte Teatro in collaborazione con Assessorato all’Educazione – Comune di Firenze
Sede: Vicolo S. Marco Vecchio
Telefono: 3333603751 (Paola Vezzosi)
Web/email:www.associazioneadarte.orgwww.paolavezzosi.it / info@associazioneadarte.orginfo@paolavezzosi.it

Il laboratorio si incentra sulla lettura. Gli insegnanti sono chiamati a scegliere un testo tra quelli proposti dagli operatori. La lettura – in forma di estratti – viene associata non solo ad un’elaborazione mentale e analitica ma anche al corpo in movimento, con il risultato di ottenere una sintesi di esperienze di linguaggi verbali e motorio-gestuali che incrementi le potenzialità di apprendimento. Gli interventi e i contenuti formativi sono volti a stimolare i ragazzi a formulare una propria idea intorno alla lettura e a dare vita alla stessa attraverso il movimento. In tal modo lo strumento principale dell’assimilazione di un testo accanto all’intelletto è il proprio corpo, riguardo al quale si mira a sviluppare capacità di osservazione e di auto-ascolto.

Obiettivi:
– Sviluppare la capacità di commentare e analizzare un testo.
– Sviluppare l’interesse per lo studio di autori letterari che vengono vissuti sul proprio corpo.
– Scoprire le possibili relazioni tra il linguaggio verbale e quello gestuale -motorio mediante esercizi volti ad abbinare il movimento alla voce e alle parole.
– Sviluppare la capacità di leggere e di apprendere testi di letteratura grazie a modalità non convenzionali di vivere un testo.
– Sviluppare la capacità di interpretare ed esprimere le suggestioni emerse dall’analisi del testo.
– Sviluppare il rapporto di fiducia all’interno del gruppo e senso di responsabilità per la cura del proprio e dell’altrui corpo.
– Sviluppare l’individualità costruttiva all’interno del gruppo.
– Offrire, all’interno delle strutture educative istituzionali, nuove occasioni di comunicare al fine di instaurare un dialogo più efficace e costruttivo con gli adulti e con le istituzioni.

L’iniziativa è così articolata:

Per gli insegnanti
Un totale di 2 incontri di cui – 1 incontro di un’ora iniziale di programmazione dell’attività Sarà presentato il lavoro in dettaglio e verranno scelte le letture tra quelle proposte
Periodo: novembre-dicembre
Orario: 17.00 – 19.00
Sede: Direzione Istruzione  Via Nicolodi, 2
Relatore: Paola Vezzosi   – 1 incontro di un’ora di verifica (intermedia o finale)si valuta l’andamento generale della classe e la sua reazione al lavoro svolto, e si valutano gli esiti ottenuti anche in relazione a specifiche casistiche. In caso emerga la necessità di correggere il programma a fronte di criticità non previste, al fine del raggiungimento degli obiettivi prefissati, l’incontro finale è anticipato in una fase intermedia.
Periodo: aprile
Orario: scolastico
Sede: scolastica
Relatore: Paola Vezzosi

Per le classi
5 incontri di due ore ciascuno
Periodo: dicembre – aprile
Orario: scolastico
Sede: scolastica
Relatore: Paola Vezzosi

Documentazione:  – una copia del testo da cui vengono scelti gli estratti (le fotocopie degli estratti nel numero necessario alla classe sono a cura e carico della scuola, salvo diverso accordo).
– Diario “Memorie del corpo”: Il percorso si completa con la elaborazione per ciascuna classe di una sorta di diario/giornale di classe”Le memorie del corpo” che raccoglierà contributo personale di ciascun allievo (poesie/elaborati etc.). Sarà fornita a ogni ragazzo una scheda pre-stampata (allo scopo di dare veste unitaria ad ogni espressione individuale) . Una volta compilate, le schede verranno acquisite in forma(uno per ogni classe) che, una volta compilate, verranno acquisite in formato pdf (uno per ogni classe) e consegnate alla classe su supporto digitale

Indicazioni particolari
Eventuale necessità di attrezzature tecniche o informatiche Lettore CD amplificato oppure PC con ingresso per chiavetta USB (o ingresso per tablet) . Il laboratorio può essere tenuto solo ove vi siano spazi adeguati disponibili in maniera esclusiva per l’intera durata di ogni incontro.  E’ possibile tenere gli incontri anche in classe se l’operatore ritiene le dimensioni adeguate e vi sia la possibilità di spostare banchi e sedie lungo le pareti.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Menu