Cod. 4 – Le regole in gioco

Norme per la civile convivenza in città

Progetto gratuito per la classe soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte

Il progetto verrà realizzato solo se compatibile con le misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. L’effettiva verifica della compatibilità e dei possibili adeguamenti del progetto, saranno svolti prima dell’avvio del percorso educativo, sulla base della normativa vigente al momento.

Destinatari Scuola secondaria di 1° grado
Referente Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze, Direzione Istruzione – Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi tel. 055  2625788
Progetto proposto da Direzione Polizia Municipale – Sezione Intersettoriale Sicurezza ed Educazione Stradale – Servizio Psicologico Operativo, in collaborazione con la Direzione Istruzione -Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi
Sede Direzione Polizia Municipale, piazzale Porta al Prato, 6 – Firenze
Telefono 055 3283483
Web/e-mail www. comune.firenze.it; pm.intersettoriale@comune.fi.it

“L’unica trasgressione possibile nel nostro paese è l’obbedienza alle regole” (Pino Caruso).

L’età dell’adolescenza è quella in cui i ragazzi sentono la necessità di “rompere le regole” per affermare la propria personalità in fase di costruzione. Spesso il “rompere le regole” ha come conseguenza quella di provocare danni a se stessi, alle persone che sono intorno o all’ambiente in cui si vive.

Obiettivi

  • far capire che anche la convivenza urbana, come lo sport, è un gioco che ha delle regole precise ed il rispetto di queste regole consente a tutti di vivere meglio ed in armonia con l’ambiente che ci circonda;
  • far conoscere ai ragazzi le principali norme, di loro specifico interesse, contenute nel Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Firenze “Norme per la civile convivenza in città”.

L’iniziativa è così articolata

Per gli insegnanti
Sono previsti incontri presso le scuole con gli insegnanti interessati al progetto, per capire se ci sono problematiche specifiche nelle classi che intendono aderire e quali argomenti sono di maggiore interesse tra quelli proposti.
Relatori personale della Polizia Municipale con specifica formazione
Sede scolastica
Periodo scolastico
Orario scolastico

Per le classi
Saranno proposti ai ragazzi alcuni argomenti trattati nel Regolamento di Polizia Urbana con metodologia il più possibile partecipativa e non con una lezione frontale.
L’incontro avrà la durata di due ore con una singola classe. Verranno organizzati dei giochi da fare singolarmente o a squadre su alcune regole di convivenza. Traendo spunto dalle domande poste sarà stimolata la discussione per capire se i ragazzi accettano o meno tali regole e ne comprendono l’importanza.
In alternativa potranno invece essere distribuiti dei bigliettini su cui i ragazzi, in forma anonima, dovranno scrivere quali comportamenti ritengono scorretti. Saranno poi estratti alcuni di questi biglietti e commentati insieme alla classe.

Temi trattati durante l’incontro in classe:

  • rispetto dell’ambiente: corretto smaltimento dei rifiuti, raccolta degli escrementi del proprio cane, scritte murarie, danneggiamento di monumenti o arredi urbani;
  • rispetto delle altre persone: schiamazzi in orario di riposo, lancio di oggetti o acqua in luoghi pubblici, infastidire, molestare o spaventare amici o estranei;
  • rispetto di se stessi: salire su inferriate, cancellate, cornicioni o spallette dei fiumi, fare uso di alcol;
  • rispetto del codice della strada: accenno alle principali norme da rispettare, soprattutto riguardo l’uso della bicicletta, per garantire la sicurezza propria e degli altri utenti della strada.

Sede scolastica
Periodo durante tutto l’anno scolastico
Orario  scolastico

 

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu