Cod. 131 – Le erbe magiche di Monna Tessa

Alla scoperta dell’antico Ospedale di Santa Maria Nuova

Progetto con costo a carico delle classi

Destinatari: scuola primaria e scuola secondaria di primo grado classe 1
referente Direzione Istruzione del Comune di Firenze, Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi, tel. 055 2625704
Predisposto da: Fondazione Santa Maria Nuova Onlus in collaborazione con l’Assessorato all’Educazione –  Comune di Firenze
Telefono: 055 6938374
Web/e-mail: www.fondazionesantamarianuova.it / info@fondazionesantamarianuova.it

Obiettivi

  • scoprire l’antico Ospedale di Santa Maria Nuova e scoprire i personaggi che lo hanno realizzato
  • conoscere i simboli che sono legati all’arte alchemica e fitoterapica
  • imparare a conoscere gli ingredienti più strani ma molto usati per le antiche ricette mediche
  • far conoscere ai ragazzi l’importanza degli antichi libri chiamati Erbari e di come poterne realizzare uno

Metodologia adottata
I bambini saranno accompagnati a scoprire da soli molte delle risposte, attraverso una consolidata metodologia di dialogo e confronto. Il coinvolgimento avviene attraverso il gioco così come anche con un approccio multisensoriale, visto che il senso dell’olfatto viene chiamato in considerazione in alcuni momenti.

L’iniziativa è così articolata
Per le classi:
L’attività è pensata come un’unica visita-laboratorio che si svolge in tre momenti successivi per la durata di 1 ora e 15 minuti.
Prima parte. La visita inizia con la scoperta dell’antico Ospedale di Santa Maria Nuova, il più antico al mondo ancora oggi in funzione, ricco di storia e di un notevole patrimonio artistico.
La visita, come una macchina del tempo, farà scoprire i personaggi che lo hanno realizzato come Monna Tessa e Folco Portinari, oltre a ritrovare le antiche stanze della Spezieria. Negli affreschi i ragazzi cercheranno i simboli che sono legati all’arte alchemica e fitoterapica, impareranno cosa era un alambicco e come si usava e conosceranno gli ingredienti più strani ma molto usati per le antiche ricette mediche.
Seconda parte. Con un gioco di scatole e di immagini proiettate, i ragazzi conosceranno l’importanza degli antichi libri chiamati Erbari e di come poterne realizzare uno. I ragazzi inizieranno la costruzione di un erbario riproducendo attraverso il “disegno dal vivo” alcune delle piante presenti all’interno dell’Orto medico dell’Ospedale. Il lavoro così impostato potrà essere completato dai ragazzi in classe.
Terza e ultima parte. Sarà svelato il rinnovato Orto dei Semplici nell’antico Chiostro delle Medicherie dove i ragazzi potranno riconoscere ad esempio la Lavanda, la Melissa, la famigerata Mandragora, la Belladonna e molte altre erbe. I ragazzi scopriranno la ragione di tanti nomi fantasiosi e le virtù mediche di ognuna di loro. Alla fine del percorso verrà distribuito del materiale di approfondimento.
Sede: Ospedale di Santa Maria Nuova
Periodo: da novembre 2019 a maggio 2020
Orario: scolastico
Costo: 4 euro a bambino

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu