La classe dei banchi vuoti

La mafia spiegata ai bambini

Un’aula scolastica piena di banchi vuoti. Una classe in cui nessuno più studia, chiacchiera o ride, nessuno scambia figurine o copia i compiti di nascosto. Ma non è sempre stato così. Un tempo questa classe, come tutte le altre, era piena di voci, risate, paure, speranze, diari colorati e aeroplani di carta. A chi appartenevano questi banchi? E come mai sono rimasti vuoti? Ogni capitolo del libro racconta, tra parole e immagini, la storia di un bambino ucciso dalle mafie. Ogni storia è introdotta e chiusa allo stesso modo, a creare un ritornello che evoca l’idea della perdita, del percorso interrotto, di una ”normalità” per sempre spezzata.

Produzione: Teatri d’Imbarco,
In collaborazione con: Libera Associazione Nomi e Numeri contro le mafie,
ispirato al libro di: Luigi Ciotti e Sonia Maria Luce Possentini
Drammaturgia Giovanni Esposito,
Regia: Nicola Zavagli,
Con:
Giovanni Esposito,
Costumi: Cristian Garbo,
Luci: Alice Mollica,
Tecnica: Teatro d’attore e teatro d’immagini,
Destinatari: dai 8 ai 14 anni,
Date: 23 E 24 MARZO 2020,
Ore: 10.00,
Durata: 60 minuti (circa),
Biglietto: Il costo del biglietto è di 6 € a bambino,
Dove: Teatro delle Spiagge,  Via del Pesciolino (traversa via Pistoiese),Firenze.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu