Cod. 418 – Indovina chi c’è allo specchio!?

La rappresentazione del volto nell’arte attraverso il ritratto e l’autoritratto

Progetto con costo a carico delle classi

Il progetto verrà realizzato solo se compatibile con le misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID 19. L’effettiva verifica della compatibilità, e dei possibili adeguamenti del progetto, saranno svolti prima dell’avvio del percorso educativo, sulla base della normativa vigente al momento.

Destinatari Scuola dell’infanzia 4 e 5 anni; Scuola primaria
Referente Direzione Istruzione del Comune di Firenze, Servizio Attività Educative e Formative, Ufficio Progetti Educativi, tel. 055 2625691
Proposto da
Museo degli Innocenti – Bottega dei ragazzi, in collaborazione con Direzione Istruzione – Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi
Sede Museo degli Innocenti – bottega dei Ragazzi, Piazza della Santissima Annunziata 12, Firenze
Telefono 055 2478386 da lunedì a domenica dalle 9:00 alle19:00
Web/e-mail www.museodeglinnocenti.it /www.labottegadeiragazzi.it, labottegadeiragazzi@istitutodeglinnocenti.it

Obiettivi

Perché l’uomo ha cominciato a ritrarre i propri simili e se stesso?
Il percorso partirà dal racconto di alcune antiche e famosissime leggende che narrano il desiderio dell’uomo di raffigurare e raffigurarsi. I bambini scopriranno gli elementi di cui è composto il volto per arrivare ad osservare le caratteristiche del proprio e di quello degli altri. Il ritratto e l’autoritratto possono essere pensati anche con fantasia per esprimere gioia, tristezza, rabbia e stupore in maniera divertente e del tutto personale, come facevano gli artisti del passato.
Le molte raffigurazioni di ritratti ed autoritratti presenti nel vasto patrimonio storico ed artistico dell’Istituto degli Innocenti ci offrono l’occasione per un percorso di lettura guidata di alcune opere d’arte legate alla rappresentazione dell’identità personale.
Gli obiettivi specifici sono:

  • acquisizione della capacità di osservazione e confronto di sé e dell’altro;
  • lettura dell’opera d’arte sotto forma di descrizione e verbalizzazione;
  • esperienza di definizione del sé e strutturazione della propria identità attraverso un percorso di auto espressione mimico-gestuale e pittorico-creativo;
  • sviluppo della manualità e della creatività.

L’iniziativa è così articolata
Per gli insegnanti
Una visita guidata gratuita al Museo degli Innocenti per approfondire metodologie e temi trattati nelle attività educative.
Sede Museo degli Innocenti – Bottega dei ragazzi Piazza SS. Annunziata, 13
Periodo ottobre
Orario dalle 17:00 alle 19:00
Relatori Serena Bianchi, Stefania Cottiglia

Per le classi
Il laboratorio didattico si compone di
due moduli. Il primo da svolgere presso l’Istituto degli Innocenti (durata novanta minuti), il secondo opzionale da svolgere in classe o presso l’Istituto (durata sessanta minuti).
I due moduli potranno anche essere svolti consecutivamente per ottimizzare tempi e costi.
Il primo modulo ha inizio in Bottega. Verranno narrate ai bambini le antiche storie che sono all’origine della nascita della pittura e del genere del ritratto. Con l’ausilio di immagini, i bambini capiranno il perché della nascita del ritratto e dell’autoritratto, del significato di espressione e degli elementi dei quali è composto un volto. In questo modo ciascun bambino potrà liberamente inventare, creare, immaginare infinite facce ed espressioni e sarà protagonista nel raccontare se stesso agli altri attraverso espressioni di sua fantasia per capire meglio il significato della rappresentazione attraverso l’uso diretto del corpo. I bambini saranno condotti al museo e guidati nella lettura di un’opera d’arte legate alla rappresentazione dell’identità personale. Questa esperienza è seguita dalla fase manuale – creativa durante la quale i bambini creeranno liberamente il proprio autoritratto osservandosi allo specchio. Il lavoro manuale sarà adeguato alle caratteristiche di partenza di ciascuna classe.
Il secondo modulo propone un laboratorio creativo ed espressivo nel quale i bambini consolideranno i temi trattati durante il primo incontro. I ritratti e gli autoritratti studiati nel primo modulo saranno messi a confronto con quelli innovativi di un artista del Novecento che ha reinterpretato il modo classico di fare un ritratto a più dimensioni e descrivendo più punti di vista.
Sede Museo degli Innocenti – Bottega dei ragazzi Piazza SS. Annunziata, 13 Firenze
Periodo da novembre a giugno
Orario scolastico
Relatori Serena Bianchi, Stefania Cottiglia
Costo Per le classi che aderiscono attraverso Le Chiavi della Città il costo dell’attività è di 4,00 euro a bambino per ciascun modulo. Se si effettuano due moduli consecutivi nello stesso giorno (ad esempio modulo numero 1 alle ore 9:20 e modulo numero 2 alle ore 11:00 dello stesso giorno) si applica uno sconto sul secondo modulo (3,00 euro invece di 4,00 euro) per un totale di 7,00 euro ad alunno. Nel caso in cui i due moduli non si svolgano consecutivamente, come descritto sopra, si applica la tariffa piena (4,00 euro + 4,00 euro). Gratuito per gli insegnanti accompagnatori (due ogni 20 alunni). Il pagamento va effettuato presso il bookshop del museo il giorno stesso dell’attività.

Indicazioni particolari
Gli insegnanti riceveranno materiali di approfondimento sui contenuti del laboratorio.

 

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu