Cod. 355 – Il teatro di Pasolini

Percorso: Laboratori di scrittura, Musica Teatro Danza e Multimediale

Un laboratorio dal mito all’attualità

Descrizione

Il progetto, attraverso una rilettura delle opere teatrali di Pasolini, è volto a coinvolgere gli studenti in un lavoro di approfondimento e appropriazione critica che approdi a una creazione originale, attraverso la scrittura e l’interpretazione laboratoriale.

Obiettivi

Nel 2022 ricorre il centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini (1922-1975), anniversario che ha ottenuto la candidatura italiana nell’ambito del programma Anniversari UNESCO 2022-2023. Intellettuale e artista eclettico, figura tra le più dibattute ed emblematiche del suo tempo, Pasolini ha dispiegato la sua attività tra cinema, letteratura, dibattito pubblico e impegno politico e, grazie alla sua capacità di leggere e anticipare le trasformazioni della società, la sua opera è di grande attualità.
Il teatro e il cinema di Pasolini si caratterizzano per il rapporto con i miti greci, la letteratura latina, i classici della tradizione italiana ed europea. Fin dalla seconda metà degli anni ’60 Pasolini coglie il problema del destinatario: al «popolo» subentra la «massa», e questo mette in crisi anche il teatro tradizionale. Pasolini teorizza un «teatro di parola» che rinuncia all’intero apparato naturalistico (scenografie, costumi, musiche, azione scenica) per concentrarsi sul logos.
La rilettura delle opere teatrali di Pasolini ha l’obiettivo di coinvolgere gli studenti in un lavoro di approfondimento e appropriazione critica che approdi a una creazione originale, attraverso laboratori di scrittura e interpretazione teatrale.


Referente  

Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze – Direzione Istruzione Servizio Attività Educative e Formative

Ufficio Progetti Educativi e Comunicazione

Contatti

Telefono 055 2625695
E-mail  info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Per le classi
  • Tre incontri di un’ora e mezza ciascuno così articolati:
    1. Il primo incontro è dedicato alla presentazione della biografia e l’opera di Pasolini, con una particolare attenzione al teatro, a partire dal Meridiano dedicato a questo ambito della sua opera da Walter Siti. Nel corso dell’incontro sarà dato particolare risalto al collegamento fra i temi delle opere di Pasolini e il mito classico, riletto alla luce dell’attualità. Dopo la presentazione verrà fornita agli studenti una bibliografia di riferimento sulla quale saranno invitati ad approfondire la conoscenza dei temi trattati.
    2. Il secondo incontro è dedicato a un testo a scelta fra Medea, Edipo, Pilade, Il vantone, selezionato dagli insegnanti referenti delle classi, in base al programma scolastico e agli interessi degli studenti. Il testo sarà oggetto di lettura, analisi e dibattito, e messo in relazione con il mito, la letteratura classica, con uno sguardo volto anche alla produzione contemporanea, in modo da creare una galassia di testi utili a una riscrittura.
    3. Il terzo incontro consiste in un laboratorio di lettura, interpretazione e messa in scena di brevi passi o dell’opera/testi individuati nel secondo incontro. L’incontro è volto in particolare a stimolare l’appropriazione e la riscrittura attraverso i testi, fornire indicazioni e strumenti sulle tecniche di interpretazione e per la messa in scena. Questa fase sarà documentata attraverso riprese video e fotografie realizzate dagli studenti, che al termine del progetto saranno rese disponibili on line, con accesso dai siti web dedicati (v. Materiali), affinché possano essere fruite anche dagli studenti che non hanno partecipato al progetto, dalle insegnanti e dalle famiglie.

Sede scolastica (classi, auditorium, biblioteca o sale delle scuole che partecipano al progetto)
Periodo novembre/maggio


Per i docenti
  • Un incontro di presentazione, da parte degli Esperti e di un rappresentante di ACPST – Associazione Culturale di Promozione Sociale Toscana APS, in cui sarà spiegata l’articolazione e il contenuto del progetto, il metodo di lavoro e saranno definiti gli aspetti organizzativi.

Sede Piattaforma Zoom Meeting
Periodo ottobre/novembre

Riprese video e fotografie realizzate dagli studenti (volte a creare un archivio documentale sull’esperienza progettuale) che, previa supervisione da parte degli Esperti che realizzano e di  ACPST – Associazione Culturale di Promozione Sociale Toscana APS, saranno pubblicate on line con accesso dai siti web www.acpst.it e www.portaleragazzi.it.

Partner
ACPST, Fondazione CR Firenze, PortaleRagazzi.it

Contatti

ACPST - Associazione Culturale di Promozione Sociale Toscana APS. Canonica 16, Fabruzzo – Greve in Chianti (FI). Web www.acpst.it Telefono 333 2226171 E-mail info.acpst@gmail.com
Con il contributo di

Tag Progetto

Menu