Cod. 156 – Il Marciapiede Didattico

Percorso: Educazione emotiva e relazionale, Sviluppo competenze emotive e relazionali

Disabilita il pregiudizio

Descrizione

Il progetto ha lo scopo di in-formare ed educare al fine di superare pregiudizi e barriere fisiche e mentali nei confronti della disabilità e della diversità, mettendosi nei panni degli altri. A tale scopo viene utilizzata la “narrazione” unita all’esperienza pratica sul Marciapiede Didattico (MD), una struttura modulare in legno che riproduce un normale marciapiede cittadino con tutte le sue difficoltà e ostacoli da percorrere su una sedia a rotelle.

Obiettivi

Validato da una recente ricerca socio-educativa (2019-2020), guidata dall’Università degli Studi di Firenze, questo progetto ha lo scopo di in-formare ed educare, anche civicamente, a superare pregiudizi e barriere fisiche e mentali, mettendosi nei panni degli altri. L’approccio empatico verso la disabilità e quindi verso ogni diversità (effetto secondario) permette il superamento delle varie forme di pregiudizio (per es. rom, omosessuali, stranieri ecc.) e di bullismo, come dimostrato sia dalle ricerche degli ultimi 70 anni nell’ambito della psicologia sociale che dall’effetto secondario emerso dalla ricerca condotta.


Referente  

Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze – Direzione Istruzione Servizio Attività Educative e Formative

Ufficio Progetti Educativi e Comunicazione

Contatti

Telefono 055 2625695
E-mail  info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Per le classi

L’attività si svolge in un unico incontro e si articola in varie fasi per la durata complessiva di circa tre ore a classe.
Ogni ragazzo che partecipa al progetto ha l’occasione di percorrere il MD su una sedia a rotelle o bendato e con bastone da non vedente.
Durante l’incontro l’equipe psico-pedagogica guiderà la classe in:

  • presentazione del progetto e intervento psico-pedagogico su diversità, disabilità, pregiudizi;
  • lettura racconto dal libro “Alla scuola della grande quercia” (per scuole primarie);
  • percorso esperienziale sul MD;
  • narrazione storia di vita con visione foto di una persona con disabilità;
  • riflessione con visione di slides e filmati e condivisione emotiva;
  • questionario di gradimento.

Sede plesso scolastico (palestra, aula magna, aula polivalente), previo sopralluogo logistico al fine di individuare il luogo di miglior collocamento del Marciapiede Didattico (struttura a U modulabile, spazio di ingombro minimo 6m. x 6 m, adattabile allo spazio disponibile). In alternativa vi sarà la possibilità di accedere al progetto presso la sede del Q5 del Comune di Firenze: Villa Pallini, Via Baracca 150/P.
Periodo novembre/maggio


Per i docenti

Un incontro/colloquio con l’insegnante di riferimento per la presentazione del progetto e la definizione di data e orario dell’attività.

Sede da definire
Periodo novembre

In caso di restrizioni sanitarie le attività si svolgeranno in Didattica a Distanza secondo le seguenti modalità

Un unico incontro di due ore a classe così suddivise:

  • presentazione del progetto e intervento psico-pedagogico su diversità, disabilità, pregiudizi;
  • lettura racconto dal libro “Alla scuola della grande quercia” con visione delle illustrazioni (per scuole primarie);
  • visione filmato relativo al percorso esperienziale sul MD;
  • narrazione storia di vita con visione foto di una persona con disabilità;
  • riflessione con visione di slides e filmati e condivisione emotiva;
  • questionario di gradimento (inviato precedentemente alle insegnanti e da compilare successivamente).

Partner
ADRA Italia

Contatti

ADRA Italia.
Lungotevere Michelangelo 7, 00192 Roma.
Web ADRAItalia.org
Telefono 06 3210757 o 338 2142884
E-mail marciapiededidattico@adraitalia.org

Menu