Cod. 78 – Emozioni e relazioni in rete: impariamo a navigare!

Progetto gratuito per la classe soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte

Destinatari:  Scuola secondaria di 1° grado
Referente:
Direzione Istruzione  del Comune di Firenze,  Servizi Progetti Educativi, 055 2625695
Progetto proposto da: Associazione KIKI in collaborazione con l’Assessorato all’Educazione Comune di Firenze
Sede: Via Fratelli Dandolo 12
Telefono 3888012576  David Ambrogio
web/e-mail associazionekiki@gmail.com  ambrogiodavid@yahoo.it

Il mondo virtuale è diventato un contesto fondamentale nella vita degli adolescenti, un contesto complesso che gli adolescenti co-costruiscono attivamente e che dà forma a nuovi spazi di apprendimento, a nuove forme comunicative e a nuovi modi di esperire le relazioni, rispondendo di fatto al bisogno di socializzazione e di costruzione di una rete sociale esterna alla famiglia.
L’associazione propone un laboratorio dove sperimentare e potenziare le abilità emotive e sociali indispensabili per poter gestire in modo sicuro un nuovo modello di socialità e un nuovo modo di confrontarsi con il mondo.

Obiettivo:

  • Incentivare l’utilizzo consapevole del digitale creando spazi di apprendimento delle life skills ai tempi del web 2.0. ed educando i ragazzi e le ragazze alla reciprocità e al rispetto di se stessi e degli altri.
  • Creare spazi di apprendimento delle life skills con particolare attenzione al loro sviluppo in ambiente virtuale (digital skills).
  • Acquisire consapevolezza delle proprie modalità emotive e comunicative off e on-line per trasfermarle in punti di forza della relazione.
  • Sviluppare abilità di autoregolamentazione e autoprotezione per ridurre i rischi della navigazione on-line definendo insieme ai partecipanti abitudini e comportamenti responsabili.

L’iniziativa è così articolata

L’intervento con gli alunni si caratterizza per una metodologia partecipativa in cui verranno proposte attività esperienziali con l’utilizzo di strumenti come la drammatizzazione, il role-playing, i lavori individuali e in piccolo gruppo, proiezioni video. Particolare rilievo viene dato ai momenti di discussione successivi alle attività creando così occasioni di scambio e riflessione, favorendo il confronto fra compagni e la creazione di un sapere condiviso.
La metodologia proposta garantisce un alto grado di coinvolgimento degli alunni che avranno modo di indirizzare il percorso laboratoriale secondo i propri interessi, dubbi, necessità.

L’incontro con i genitori prevede il coinvolgimento diretto dei partecipanti e si costituisce come uno spazio di condivisione dove, attraverso attività esperienziali e il confronto di esperienze e opinioni, sarà favorita una riflessione sulle difficoltà e le preoccupazioni legate all’essere genitori dei cosiddetti “nativi digitali”.

Per gli insegnanti:
2 incontri di un’ora:
1° incontro per le presentazione del laboratorio, condivisione delle finalità, degli obiettivi e delle attività laboratoriali, raccolta di eventuali criticità presenti all’interno della classe;
2° incontro: Restituzione delle attività svolte, consegna del report.
Sede scuole
Periodo Dicembre e Marzo

Per le classi:
4 incontri di 2 ore:

  • 1° incontro: Auto-consapevolezza: Questo è il mio profilo… e io sono
    Gli alunni simulando la creazione di un profilo su un social network avranno la possibilità di riflettere sull’immagine di sè e sulle sue implicazioni nel mondo reale e virtuale.
  • 2° incontro: Empatia e relazione: Emoticon ed emozioni
    Analizzando le diversità e le similarità delle relazioni nel mondo reale e in quello digitale gli alunni verranno portati a riflettere su come le emozioni proprie e altrui giocano un ruolo fondamentale per sperimentare relazioni reciprocamente soddisfacenti.
  • 3° incontro: Comunicazione: Chat e social network
    Gli alunni esploreranno il proprio stile comunicativo così da evidenziare risorse e limiti della comunicazione reale e virtuale.
  • 4° incontro: Pensiero critico e problem solving: Digital e life skills
    Attraverso i role-playing gli alunni elaboreranno strategie per valorizzare le potenzialità del mondo virtuale e per far fronte alle sue criticità.

Alle classi che hanno aderito al laboratorio sarà data la possibilità di organizzare un incontro di 1.30 con i genitori. Tale incontro, a conclusione del percorso, sarà utilizzato per informare i genitori sulle attività realizzate nella classe e per creare uno spazio di sensibilizzazione e confronto rispetto alle tematiche trattate.
L’’incontro sarà organizzato con un minimo di 12 partecipanti, si terrà in orario pomeridiano o serale presso l’istituto scolastico.

Documentazione:
Elaborati realizzati dagli alunni durante le attività del laboratorio.
Il gruppo classe realizzerà un cartellone in cui illustrerà quanto appreso durante il laboratorio.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Menu