Cod. 295 – Educarsi ad Educare

Genitori e docenti per un’educazione ai digital media

Corso di formazione gratuito per i docenti soggetto a possibili limitazioni nel numero di richieste accolte

Destinatari: Formazione insegnanti
Referente: Direzione Istruzione del Comune di Firenze, Servizio Attività Educative e Formative, Servizio di supporto alla scuola Cred Ausilioteca, tel. 055 2625727/5792/5824
Progetto predisposto da: Nuovamente, Centro Diagnostico e Riabilitativo Infanzia e Adolescenza in collaborazione con Canale Scuola Coop. e l’Assessorato all’Educazione – Comune di Firenze 
Sede:Via F. Gioli 5/11 Scandicci
Telefono 0555274983
Web/e-mail: www.nuovamente.eu / info@nuovamente.eu

Obiettivi:

  • favorire la comunicazione tra scuola e famiglia sulle metodologie e gli obiettivi educativi dei ragazzi rispetto all’uso consapevole di internet.
  • favorire un maggiore rispetto reciproco, nonché una maggiore comunicazione e fiducia tra scuola e famiglia, passando attraverso la conoscenza dei rischi e delle possibilità di internet, nonché della gestione sia a scuola sia a casa di tali fattori.
  • educare i giovani all’uso di internet e alle problematiche che questo può creare senza averne avuto esperienza durante il proprio percorso di crescita.
  • far comprendere i limiti e le potenzialità dei soggetti coinvolti.

Metodologia attesa
Gli operatori coinvolti mirano a favorire la creazione di un dialogo tra docenti e genitori, proponendosi come mediatori di tale discussione, così come avviene solitamente nei gruppi di auto-aiuto, nei quali i conduttori facilitano lo scambio garantendo il rispetto dei confini e del setting. Il loro ruolo, infatti, è quello di proporre alcune tematiche e di guidare la discussione su esse, lasciando che siano i soggetti stessi a elaborare delle risposte e delle proposte che potranno essere poi condivise oppure modificate. La discussione, infatti, può essere stimolata da attività quali brainstorming e role playing, così da promuovere il dialogo sui reciproci ruoli, nonché garantirne il rispetto. Volendo raggiungere l’obiettivo di una maggiore consapevolezza di limiti e di possibilità intrinseche al proprio ruolo principalmente di educatore, gli operatori intendono rifarsi alle strategie di self-empowering e di empowering di gruppo.

L’iniziativa è così articolata:

Per gli insegnanti

  • Primo incontro: “Non è tutto oro ciò che luccica”. Proponendo parole-chiave ai docenti e ai genitori, si mira a comprendere quali siano, da un lato, i bisogni, dall’altro, le difficoltà incontrate dai diversi soggetti nell’educare i ragazzi all’uso di internet.
  • Secondo incontro: “Ognuno ha i suoi limiti”. Il dialogo viene improntato sull’ammissione dei propri limiti, come docenti e come genitori, sia da un punto di vista generale sia personale.
  • Terzo incontro: “Collaborare per educare”. Il dialogo proposto è indirizzato alla costruzione di obiettivi comuni, uno su tutti la prevenzione di comportamenti disfunzionali online.
  • Quarto incontro: “Fiducia e affidamento”. Genitori e docenti spesso si sentono reciprocamente attaccati rispetto alle loro competenze e i loro ruoli. Per questo motivo dialogare sull’obiettivo primario di entrambi i soggetti, e cioè il benessere e la crescita dei ragazzi, deve essere il filo conduttore delle comunicazioni tra scuola e famiglia.

Sede: presso le sedi scolastiche richiedenti e vengono aperti alla partecipazione delle famiglie al fine di costruire un dialogo collaborativo intorno ai temi dell’educazione ai digital media.
Periodo: da novembre 2019 a maggio 2020, sabato
Orarioda definire, durata incontri 2 ore

Documentazione:
Gli operatori del Centro si occuperanno di redarre un documento finale in cui riportare le domande emerse nel corso degli incontri, le proposte e le buone prassi, i vissuti e le problematicità discusse, come strumento di riflessione e per ricavare implicazioni pedagogiche future.

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Menu