Così fan TUTTI!

L’amore è un gioco

E’ il 1790 a Vienna va in scena la terza opera della trilogia Mozart/ Da Ponte: ‘Così fan tutte’, un opera buffa. Anche se a guardarla bene e, soprattutto, a sentirla bene, questa opera sublime cela, dietro l’apparente “buffoneria,” semplicità e leggerezza, una miriade di significati di evidente attualità e importanza. Così fan tutte è infatti oltre che un’opera una sorta di ‘educazione sentimentale’. I personaggi dell’opera non sono eroi, re o regine, ma ragazzi comuni e innamorati che scoprono durante una sola giornata, la propria e l’altrui fragilità sentimentale. I due creatori ci svelano che questa fragilità degli affetti è comune, ci appartiene, è di tutti, ed è profondamente umana. Ci mostrano quindi una sorta di “nuovo modo” di affrontare l’amore, fatto di poesia, lievità e comprensione. A guidare i quattro giovani cantanti, turbati da passioni vere e apparenti, in un intricato gioco di sostituzioni e di strampalati cambiamenti (che la musica sostiene in un turbinio fra il celestiale e il buffo), due attori, figure care a tutta la letteratura teatrale: l’anziano filosofo cinico e saggio e la servetta disillusa e furba. L’amore, ci dicono, è un gioco. Un gioco complicato ma bellissimo e, come tutti i giochi, necessita anche di sorrisi e perdoni, poiché non ci sono vincitori e vinti in questa strana tarantella di passioni ma chiunque è sedotto e seduttore all’infinito, poiché parafrasando Mozart “… Giovani e vecchi, belli e brutti… Così fan tutti”

Referente Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze, Direzione Istruzione – Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi, tel.  055 2625465

Progetto proposto da Associazione culturale Venti Lucenti in collaborazione con la Direzione Istruzione – Servizio Attività Educative e Formative – Ufficio Progetti Educativi, Fondazione Teatro del Maggio Musicale, Fondazione CR Firenze, PortaleRagazzi.it

Uno spettacolo di Venti Lucenti

Tratto da ”Così fan tutte” di W.A. Mozart e L. da Ponte.
Direttore
Pietro Mazzetti (da confermare)
Regia Manu Lalli
Orchestra Cupiditas (da confermare)
Destinatari studenti dai 6 ai 18 anni
Data 19 novembre 2020
Ore
10:30
Data 20 novembre 2020
Ore
10:30 e ore 20:00
Data 21 novembre 2020
Ore
16:30 e ore 20:00
Data 22 novembre 2020
Ore
11:00
Data
24, 25 e 26 novembre 2020
Ore
10:30
Durata 70 minuti (circa)
Biglietto il costo del biglietto è di 5,00 euro a studente
Dove Teatro Goldoni, Via Santa Maria 15, Firenze.

 

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu