Ciak! Bohème

Dall’opera “La bohème” di Giacomo Puccini

Il  primo febbraio 1896 al Teatro Regio di Torino va in scena per la prima volta “La bohème”. L’opera, diretta da Arturo Toscanini, subisce una violenta stroncatura da parte della critica. Eppure “La bohème” da quel momento non vedrà che successi, diventando in breve tempo una delle opere più rappresentate al mondo. “La bohème” è l’opera della gioventù, l’opera della “bella età d’inganni e d’utopie”, nella quale “si crede, si spera e tutto bello appare”; forse il suo fascino immortale, il suo significato più profondo, è tutto in questo verso che dà voce alla perdita dell’ingenuità della gioventù e alla consapevolezza che il passare del tempo porta con sé inevitabilmente affanni e dolori. Portare in scena un’opera sulla gioventù affidandola in prima battuta proprio ai giovani, (bambini del coro di All’Opera…in Campo e i cantanti dell’Accademia del Maggio) rinverdisce la speranza che siano proprio loro a raccontarci ancora quanto sia bello e giusto inseguire i sogni e tentare per quanto è possibile di farli divenire realtà.  Parigi, fine dell’ ’800, la nascita del cinema e la Belle époque, la vita bohémien di pittori squattrinati, letterati e poeti. Un giocattolaio malinconico: Parpignol (una specie di Georges Méliès, ante litteram) ci racconta attraverso la sua “lanterna magica” la storia, i sogni, le speranze, le chimere, di Mimì, Rodolfo, Marcello, Musetta e dei loro amici, in quel freddo inverno della Ville Lumiere, che per la giovane fioraia sarà fatale. Un’opera lirica, mescolata con la prosa e con i primi tentativi di creare il “cinema”, che dei sogni, diventerà uno dei veicoli più imponenti. Uno spettacolo sull’amore e sulla gioventù, dove la musica di Giacomo Puccini guida le immagini evocate dalla lampada e le azioni degli artisti, sulla scena.

 

Uno spettacolo di Venti Lucenti
In collaborazione con: Fondazione Teatro del Maggio Musicale, Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, PortaleRagazzi.it;
Direttore: Pietro Mazzetti,
Regia: Manu Lalli,
Orchestra: Cupiditas,
Destinatari: studenti dai 6 ai 18 anni,
Date:
5-6-7-8-12 novembre 2019,
Ore: 10.30,
Durata: 70 minuti (circa),
Biglietto: Il costo del biglietto è di 5 € a bambino,
Dove: Teatro Goldoni, Via Santa Maria, 15, 50100 Firenze FI.

 

Cerca un progetto
CERCA UN PROGETTO

Non trovi un progetto? Consulta l’elenco generale

Tag Progetto

Menu