Cod. 378 – Chi ha paura del lupo cattivo?

Percorso: Leggere il mondo, Passpartout

Storie di lupi, squali e vampiri

Descrizione

I laboratori (se ne può scegliere uno o più di uno) sono capitoli indipendenti di un unico percorso narrativo costruito su tre personaggi principali: un lupo, uno squalo, un vampiro. La narrazione utilizza varie forme di comunicazione: verbale, tattile, visiva, sonora, gestuale. Sulla struttura portante dello story-telling sono innestati giochi che consentono ai bambini di avere un ruolo attivo e partecipativo nella storia. Tutti i laboratori privilegiano la componente classe (noi) su quella individuale (io), la collaborazione sulla competizione.

Obiettivi
  • Promuovere empatia, collaborazione, rispetto reciproco, partecipazione, solidarietà;
  • promuovere la fiducia nelle proprie capacità, cosa diversa dall’autostima: la seconda pone l’accento sui risultati, la prima sul far sentire il bambino a proprio agio;
  • stigmatizzare attraverso la narrazione e il gioco comportamenti di prepotenza e prevaricazione;
  • aiutare a superare le proprie paure attraverso il divertimento (il bambino che sorride è un bambino che non ha paura);
  • imparare a decifrare emozioni e sentimenti propri e altrui (imparare a leggere gli altri è altrettanto importante di imparare a leggere i libri);
  • valorizzare creatività e intelligenza emozionale;
  • favorire il processo cognitivo e creativo, stimolando curiosità, fantasia e immaginazione.

Referente  

Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze – Direzione Istruzione

Ufficio Progetti Educativi e Comunicazione

Contatti

Telefono 055 2625691
E-mail  info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Per le classi

Scuola dell’infanzia e Scuola primaria
CHI HA PAURA DEL LUPO CATTIVO? Spettacolo in forma di teatro di narrazione, giochi e pupazzi. Pupazzi e scenografie sono interamente realizzati con materiali riciclati.
Durata: un’ora e mezza – Sede: BiblioteCaNova Isolotto

Scuola dell’infanzia, Scuola primaria, Genitori
MELA, AMORE E PATATINE. Completamento ideale dello spettacolo di teatro di pupazzi qui trasformato in un gioco on line da giocare a casa con i propri genitori, per rivivere insieme le emozioni dello spettacolo. Il gioco funziona sul PC con qualsiasi browser (Firefox, Internet Explorer, Chrome), occorre solo ricevere link e istruzioni.

Scuola primaria classi 1e, 2e, 3e, 4e
LA CAVERNA DELLE GORGONI. Gioco affabulazione strutturato come una gita scolastica a bordo di uno scuolabus spaziale che rivisita in chiave non violenta il mito di Perseo. La narrazione propone giochi interattivi, quiz, drammatizzazioni e una prova pratica finale di eliminazione del vampiro (metodo Van Helsing).
Durata due ore – Sede: scolastica – Materiali necessari: una L.I.M. funzionante, sia video che audio, meglio se touchscreen

Scuola primaria classi 2e, 3e, 4e, 5e
IL MOSTRO DEL LABYRINTO. Gioco affabulazione strutturato come una gita scolastica a bordo di uno scuolabus sottomarino che rivisita in chiave non violenta il mito del Minotauro con un ribaltamento di prospettiva che obbliga i bambini a mettersi nei panni del mostro anziché in quelli dell’eroe. La narrazione propone giochi interattivi, quiz, drammatizzazioni e un finale a sorpresa: Il gioco della paura.
Durata due ore – Sede: scolastica – Materiali necessari: una L.I.M. funzionante, sia video che audio, meglio se touchscreen

Scuola primaria classi 3e, 4e, 5e
VIRUS! LA MINACCIA VENUTA DALLO SPAZIO. Un gioco per aiutare elaborare a livello fantastico i traumi che la pandemia ha causato nella sfera emotiva e relazionale dei bambini. il gioco è organizzato su 5 cacce principali – veri e propri giochi nel gioco, e diverse prove intermedie. Tra tutte, spicca “Caccia ai Fiori”. I fiori da trovare sono presi da una delle giungle fantastiche di Rousseau il Doganiere e nascosti dentro 81 dipinti di grandi maestri, armonizzandoli al loro stile. Per trovarli bisogna ignorare colori, dimensioni e stile, per concentrarsi solo sulla forma. La Caccia non è un percorso casuale, ma un itinerario pensato per accompagnare il bambino dall’arte figurativa all’arte astratta. Un viaggio che partendo dalla rappresentazione del mondo fisico (la giungla reale, per quanto fantastica, del Doganiere) si sviluppa attraverso un passaggio graduale fatto di opere dove le figure sono scomposte, trasfigurate, ma ancora leggibili, per approdare all’astrattismo puro, alla forma essenziale. Si parte da Manet per arrivare a Mirò, passando per Monet, Cézanne, Gauguin, Van Gogh, Rousseau il Doganiere, Frida Kahlo, Matisse, Picasso, Chagall, Kandinskij.
Durata: due ore – Sede: scolastica – Materiali necessari: una L.I.M. funzionante, sia video che audio, meglio se touchscreen

Sede scolastica o BiblioteCaNova Isolotto
Periodo tra novembre e maggio

 

Sul sito www.laboratoriodelleemozioni.it/index.html è possibile approfondire le tematiche del progetto e giocare al gioco MELA, AMORE E PATATINE.

Destinatari
Famiglie, Infanzia, Primaria
Partner
BiblioteCaNova Isolotto, Comune di Firenze

Contatti

Via Chiusi 4/3A, Firenze Web www.biblioteche.comune.fi.it Telefono 055 710834 E-mail bibliotecanovaisolotto@comune.fi.it
Stato del progetto Aperto
Menu