INFO 3. Passepartout

Il giro delle biblioteche in 200 giorni

  1. Home
  2. Informazioni generali
  3. INFO 3. Passepartout

Presentazione

Da molti anni le biblioteche comunali fiorentine fanno parte dello “scrigno” delle offerte culturali e didattiche de Le Chiavi della città; riunitesi in rete nella Direzione Cultura, le biblioteche hanno elaborato una ricca offerta di progetti per le scuole, raccolta all’interno di Passepartout, il giro delle biblioteche in 200 giorni

Nella convinzione del valore della lettura quale strumento che favorisce la crescita e lo sviluppo del bambino, sono state elaborate proposte, rivolte alle scuole dell’infanzia, alle scuole primarie e secondarie di primo grado, e da quest’anno anche al nido, finalizzate a promuovere e stimolare il piacere della lettura e la conoscenza dei servizi bibliotecari disponibili per i piccoli lettori presso le Sezioni Bambini e Ragazzi delle biblioteche.

La società dell’informazione, che raggiunge livelli tecnologici sempre più alti, purtroppo si caratterizza anche per un divario, sempre maggiore, tra chi ha, e chi viceversa non ha, la possibilità di accedere all’informazione; il principio di base che guida e anima i progetti che proponiamo risiede nella volontà di garantire a tutti, senza alcuna distinzione, l’accesso alla conoscenza.

E proprio allo scopo di far conoscere agli alunni e alle loro famiglie le risorse che la città mette loro a disposizione risulta fondamentale la sinergia tra biblioteche e scuole, affinché possa realmente concretizzarsi un apprendimento lungo tutto l’arco della vita.

Luana Nencioni
Dirigente del Servizio Biblioteche, Archivi e Politiche Giovanili

Passepartout raccoglie 42 proposte per i bambini e i ragazzi delle scuole di Firenze elaborate da 8 biblioteche comunali fiorentine: Oblate per tutta la città, Ragazzi di Santa Croce e Thouar per il Quartiere 1, Mario Luzi per il Quartiere 2, Galluzzo per il Quartiere 3, BiblioteCaNova Isolotto per il Quartiere 4, Buonarroti e Orticoltura per il Quartiere 5. Progettate per coinvolgere le classi delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, da quest’anno il carnet delle iniziative si allarga a comprendere anche i piccolissimi del nido.

Le attività sono diversificate per fasce di età ed offrono un ampio ventaglio di scelte: dalla visita guidata alla biblioteca alle letture animate ad alta voce, dalle cacce al tesoro ai giochi letterari. Le iniziative mirano a far conoscere i servizi bibliotecari, ad incentivare la confidenza con l’oggetto–libro, a stimolare il piacere della lettura, a promuovere l’abitudine all’uso della biblioteca, anche attraverso il coinvolgimento dei familiari che accompagneranno i bambini a restituire i libri presi in prestito in occasione dell’uscita didattica.

Ciascun incontro si articolerà in 4 fasi:

  1. benvenuti in biblioteca: accoglienza dei bambini e presentazione della biblioteca
  2. svolgimento del laboratorio: secondo il programma definito in Passepartout
  3. tra gli scaffali della biblioteca: ai bambini e ai ragazzi verrà offerto l’accesso diretto ai libri ad essi dedicati affinché scelgano, anche con l’aiuto del bibliotecario, il libro da prendere in prestito
  4. registrazione del prestito: oltre al libro, ciascun bambino riceverà un segnalibro con la data per la restituzione

I progetti contenuti all’interno di Passepartout saranno illustrati agli insegnanti durante l’annuale presentazione de Le chiavi della città.

Per i docenti, si ripropone il percorso “Leggere in classe .. che fare?”, volto ad offrire tecniche, sia dal punto di vista fisico che vocale, per comunicare attraverso la lettura e dare sostegno al lettore, lavorando sulla dinamicità espressiva e sulla creatività di parola e movimento, in modo da riuscire a stimolare la curiosità dell’ascoltatore.

Informazioni utili

Adesioni

Visionare l’offerta educativa
A partire dal 7 settembre 2017 l’offerta educativa e formativa viene pubblicata sul sito www.chiavidellacitta.it  → PROGETTI → PROGETTI E PERCORSI FORMATIVI

I progetti sono identificati da un codice numerico. Nelle schede-progetto sono illustrati tutti i dettagli relativi all’attività: gli obiettivi, la metodologia operativa, le date, gli orari, le sedi, gli eventuali costi.

Chi può fare richiesta

  • Educatori/educatrici del Nido d’infanzia e insegnanti della scuola per l’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado degli Istituti statali o parificati del Comune di Firenze
  • Insegnanti della scuola secondaria di 2° dell’Area Metropolitana

N.b. Ciascun educatrice/educatore o insegnante dovrà fare richiesta dei progetti  esclusivamente per le proprie classi

Come aderire

Per richiedere l’adesione ai progetti per le proprie classi o la partecipazione individuale ai corsi di formazione è necessario:

  • Per gli/le educatori/educatrici del Nido d’Infanzia e per gli insegnanti della scuola secondaria di 2° grado → Scaricare e Compilare  l’apposito modello e inviarlo via mail al seguente indirizzo: info.lechiavidellacitta@comune.fi.it
  • Per gli insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado → On-line sul sito www.chiavidellacitta.it entrando con le proprie credenziali

E’ possibile richiedere cumulativamente:

  • un massimo di 4 corsi di formazione individuale
  • un massimo di 8 progetti per classe (* il tetto di 8 progetti si riferisce alla classe e non all’insegnante richiedente. Siete invitati a concordare nell’ambito del Consiglio di classe le proposte a cui aderire)

Quando aderire

  • Dal 7 settembre al 7 ottobre 2017

Conferma assegnazione progetto
Per alcune iniziative, in particolare quelle che prevedono costi per l’Amministrazione, è possibile realizzare solo un numero limitato di edizioni. Nel caso di eccedenza di adesioni sarà necessario procedere ad una selezione, con criteri che garantiscano una equa distribuzione tra i beneficiari. L’Ufficio analizza le richieste e (nei limiti delle risorse disponibili) conferma o meno l’effettiva assegnazione del progetto.

Con la conferma dell’adesione l’insegnante si impegna a svolgere tutte le fasi del percorso scelto compresa, ove prevista, la partecipazione all’evento finale.

Si prega di avvertire tempestivamente dell’eventuale rinuncia per permettere la fruizione della proposta stessa ad altre classi e colleghi interessati inviando una comunicazione a info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Trasporti

Gli scuolabus del Servizio Trasporti del Comune di Firenze saranno assegnati ai progetti de Le Chiavi della Città nei limiti delle disponibilità e saranno concessi fino a un massimo di 4 uscite a classe.

Chi può richiedere il servizio

Potranno fare richiesta tutte/i le/gli insegnanti delle scuole dell’infanzia e primaria.

In caso di esubero richieste saranno privilegiate le richieste provenienti:

  • dalla scuola dell’infanzia e dalle classi 1 e 2 di scuola primaria
  • da sedi scolastiche disagiate

Chi può usufruire del servizio

Possono salire sugli scuolabus le/gli alunne/i della classe e massimo due adulti (oltre l’autista).

Orari scuolabus

Fasce orarie disponibili: 9:00 / 11:45 e 12:30 / 14:30
Fasce orarie non disponibili: 11:45 / 12:30

Disabili motori

Sono a disposizione 2 automezzi attrezzati per il trasporto di carrozzine disponibili dalle ore 9:45 alle ore 11:15.

Quando richiedere il Servizio trasporto

Entro e non oltre il giorno 5 del mese precedente l’uscita (Es. per una uscita del 20 novembre fare richiesta entro e non oltre il 5 ottobre).

Quota di contribuzione

La quota del servizio trasporti con lo Scuolabus è di € 1,00 per alunna/o. Tale quota è valida sia per la tratta andata e ritorno, sia per la sola andata o per il solo ritorno.

La quota dovrà essere versata tramite bollettino di c/c postale reperibile presso le segreterie scolastiche entro un mese dallo svolgimento dell’uscita.

Come richiedere il servizio

Il servizio potrà essere richiesto dalle/dagli insegnanti tramite procedura on line seguendo le indicazioni di seguito riportate.

Accedere con le proprie credenziali (depositate presso le Segreterie Scolastiche) al sito www.chiavidellacitta.it → Adesioni on line.

Dal menu in alto andare su Calendario Attività Classi → Uscite.

Si apre una mascherina con il riepilogo delle uscite previste dai progetti. Selezionare la riga prescelta e cliccare tasto “Prenota”.

Si apre una finestra con i dettagli dell’uscita. Verificare l’esattezza dei dati. Se è tutto corretto, cliccare sul tasto “Salva”.

Conferma assegnazione scuolabus

Dal 20 del mese precedente l’uscita ogni insegnante dovrà controllare l’assegnazione o meno, sempre tramite accesso con le proprie credenziali al sito www.chiavidellacitta.it → Adesioni on line.

Dal menu in alto andare su Servizio Bus → Uscite classi

Si visualizza la conferma (SI/NO) dell’assegnazione del servizio trasporto.

  • In caso di conferma positiva, visualizzare tutti i dati cliccando su “Dettaglio”. N.B. controllare se è stato assegnato Scuolabus o in alternativa i biglietti ATAF (da ritirare gratuitamente, fino ad esaurimento disponibilità, presso la Direzione Istruzione previo contatto telefonico al numero: Ufficio Trasporti: 055 2625654 dalle 10:00 alle 13:00).
  • In caso di mancata conferma, se non è possibile raggiungere autonomamente la sede di svolgimento dell’attività, verificare l’opportunità di modificare la data dell’uscita.

Per maggiori informazioni

Visualizza l’informativa sui trasporti

Contatti

Ufficio Trasporti: 055 2625654 (dalle 10:00 alle 13:00)

Indicazioni particolari

Al fine di rendere efficace e scorrevole la preparazione e lo svolgimento degli incontri, ricordiamo alcune indicazioni:

  • libri in prestito ai bambini: è necessario che gli alunni siano iscritti alla biblioteca. Per facilitare l’iscrizione alla biblioteca prescelta, con ampio anticipo sarà inviato agli insegnanti il modulo d’iscrizione per gli alunni, da far pervenire alla biblioteca con almeno 15 giorni di anticipo rispetto alla data dell’incontro, compilato e firmato dai genitori. Al momento della visita, sarà consegnata a ciascun alunno la tessera di iscrizione alla biblioteca
  • l’iscrizione è estesa anche all’insegnante, in modo tale da poter fruire dei vari servizi (kit tematici, etc.). L’iscrizione e il prestito sono gratuiti
  • calendario incontri: la biblioteca, dopo aver ricevuto la richiesta di partecipazione delle classi, contatterà direttamente l’insegnante (via mail e/o telefono) per concordare il calendario. Successivamente la data verrà inserita sul portale de Le chiavi e permetterà la prenotazione del pulmino (da effettuarsi on-line). Durante il colloquio il bibliotecario informerà l’insegnante su eventuali specifiche per le attività
  • bibliografie: per gli insegnanti che ne faranno richiesta alla biblioteca, saranno predisposte bibliografie tematiche relative ai percorsi didattici effettuati durante l’anno scolastico
  • kit tematici: alle classi è data la possibilità di richiedere kit tematici di libri, preventivamente preparati dai bibliotecari su richiesta e in base ai temi proposti dagli insegnanti. I kit saranno disponibili non prima di un mese dalla richiesta e potranno essere utilizzati nel lavoro della classe per il periodo indicato dalla biblioteca
  • le visite in biblioteca, della durata di circa due ore, in orario scolastico, secondo gli accordi presi con la biblioteca, avranno luogo tra ottobre e maggio
  • è previsto il monitoraggio delle attività, a cura del personale della biblioteca. I risultati saranno resi pubblici a fine anno. In taluni casi è prevista una documentazione delle attività, con foto e riprese, per le quali sarà richiesta l’autorizzazione dei genitori.

Per i docenti, si ripropone il percorso “Leggere in classe .. che fare?”, volto ad offrire tecniche, sia dal punto di vista fisico che vocale, per comunicare attraverso la lettura e dare sostegno al lettore, lavorando sulla dinamicità espressiva e sulla creatività di parola e movimento, in modo da riuscire a stimolare la curiosità dell’ascoltatore.

Lo scorso anno Passepartout ha visto la partecipazione di circa 9.000 bambini, con 400 classi per 413 incontri.

Ci auguriamo che anche quest’anno le proposte, frutto del lavoro di progettazione delle biblioteche, trovino il gradimento delle scuole.

Grazia Asta
Responsabile P.O. Biblioteche

Menu