Presentazione

Fondato nel 1419 come “Spedale di Santa Maria degli Innocenti” con il compito di accudire ed educare i piccoli abbandonati, l’Istituto degli Innocenti ha sempre operato in accordo con il governo cittadino.

Una collaborazione ricordata anche nell’opera più famosa esposta nel Museo degli Innocenti, L’Adorazione dei Magi di Domenico Ghirlandaio, dove compare san Giovanni Battista per dimostrare la vicinanza della città nei confronti dell’Ospedale e dei suoi fanciulli.

Nel corso dei secoli questa alleanza si è rinnovata per tutte le attività che di volta in volta sono state avviate: le case di accoglienza, i nidi, le scuole dell’infanzia e le altre strutture di supporto per le famiglie e i bambini.

Un impegno ampliato e rinnovato nel 2006 con l’apertura della Bottega dei ragazzi, servizio educativo del Museo degli Innocenti creato per far conoscere alle nuove generazioni la storia e il patrimonio artistico di Firenze.

Gioca e impara con l’arte è lo slogan della Bottega e delle attività che l’Istituto e l’Assessorato all’Educazione hanno proposto negli anni alle scuole della città e alle famiglie.

Oggi Istituto e Comune rafforzano questo rapporto presentando insieme un programma condiviso di attività e servizi per gli studenti e gli insegnanti, che coinvolge anche la Biblioteca Innocenti Library Alfredo Carlo Moro e l’Agenzia formativa Formarsi agli Innocenti, con l’obiettivo di integrare la conoscenza della storia con la riflessione sui temi del presente.

Elemento di punta dell’offerta di quest’anno è la riapertura del Museo degli Innocenti, che attraverso la Bottega dei ragazzi offre alle scuole un patrimonio culturale unico al mondo, caratterizzato dalle forte relazioni che uniscono architettura, opere d’arte e documenti alle funzioni sociali dell’istituzione.

Le attività educative che l’Istituto e il Comune vi propongono racconteranno questo ricco patrimonio e le storie dei bambini che agli Innocenti sono vissuti, insieme ad itinerari per scoprire Firenze e raccogliere il punto di vista di bambini e ragazzi sulla loro città.

In linea con la secolare attenzione dell’Istituto nei confronti dei più piccoli, le attività proposte dalla Bottega dei ragazzi cercheranno così di far conoscere e rendere più accoglienti il nuovo museo e l’intero centro storico della città, sviluppando quegli ideali che da secoli guidano la collaborazione tra gli Innocenti e il Comune di Firenze.

Cristina Giachi – Assessora all’Educazione del Comune di Firenze
Maria Grazia Giuffrida – Presidente Istituto degli Innocenti

Informazioni utili

A partire dal 7 settembre 2017 l’offerta educativa e formativa viene pubblicata in → PROGETTI → ISTITUTO DEGLI INNOCENTI

I progetti sono identificati da un codice numerico. Nelle schede-progetto sono illustrati tutti i dettagli relativi all’attività: gli obiettivi, la metodologia operativa, le date, gli orari, le sedi, gli eventuali costi.

Chi può fare richiesta

  • Educatori/educatrici del Nido d’infanzia e insegnanti della scuola per l’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado degli Istituti statali o parificati del Comune di Firenze
  • Insegnanti della scuola secondaria di 2° dell’Area Metropolitana

N.b. Ciascun educatrice/educatore o insegnante dovrà fare richiesta dei progetti  esclusivamente per le proprie classi

Come aderire

Per richiedere l’adesione ai progetti per le proprie classi o la partecipazione individuale ai corsi di formazione è necessario:

  • Per gli/le educatori/educatrici del Nido d’Infanzia e per gli insegnanti della scuola secondaria di 2° grado → Scaricare e Compilare l’apposito modello e inviarlo via mail al seguente indirizzo: lechiavidellacitta@comune.fi.it
  • Per gli insegnanti della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado → On-line sul sito chiavidellacitta.it entrando con le proprie credenziali

Non ci sono limiti alle adesioni.

Quando aderire

  • Dal 7 settembre al 7 ottobre 2017

Conferma assegnazione progetto

L’Ufficio conferma l’effettiva assegnazione del progetto.

Con la conferma dell’adesione l’insegnante si impegna a svolgere tutte le fasi del percorso scelto compresa, ove prevista, la partecipazione all’evento finale.

Si prega di avvertire tempestivamente dell’eventuale rinuncia per permettere la fruizione della proposta stessa ad altre classi e colleghi interessati inviando una comunicazione a info.lechiavidellacitta@comune.fi.it

Indicazioni particolari

Tariffe

Arte e storia dell’infanzia – Bottega dei ragazzi
Per ogni attività il costo del primo modulo e dei moduli unici è euro 4,00 a bambino. Per le classi che prenotano più attività, il costo dei secondi moduli è ridotto da euro 4,00 a euro 3,00 a bambino.
È possibile svolgere due moduli lo stesso giorno per ottimizzare i tempi.
Gli accompagnatori hanno diritto al biglietto gratuito. Gli incontri con gli insegnanti sono gratuiti. L’eventuale disdetta della prenotazione dovrà essere comunicata via mail o fax almeno dieci giorni prima della data di svolgimento del laboratorio.

Benessere e relazioni a scuola, Diritti delle bambine e dei bambini, Media education
Le tariffe sono indicate in calce alle schede delle diverse attività

Referenti

Arte e storia dell’infanzia – Bottega dei ragazzi
telefono/fax 055 2478386 (lunedì, mercoledì, venerdì ore 9.30 – 12.30)
bottega@istitutodeglinnocenti.it
www.labottegadeiragazzi.it

Benessere e relazioni a scuola, Diritti delle bambine e dei bambini, Media education
Referenti e recapiti sono indicati in calce alle schede delle diverse attività

Menu